Lifting non chirurgico per le lassità cutanee

Con il passare del tempo la pelle perde tonicità e compattezza. Con trattamenti mirati si possono correggere le prime lassità cutanee senza ricorrere alla chirurgia.

I segni dell’età non si vedono solo sul volto, ma anche in altre parti del corpo. Il viso a volte può mentire, perché rimane la parte di noi che più curiamo con creme e sieri specifici e che più proteggiamo durante l’esposizione solare. Ci sono altre parti però, che più difficilmente riescono a mentire sull’età.

Pensiamo ad esempio alle braccia, focalizzandoci sul tricipite, ovvero il muscolo posteriore della parte alta del braccio. La pelle, in quella zona, cede facilmente e, muovendo il braccio, la vedremo oscillare. Il cedimento della pelle è causato dalla progressiva perdita di collagene, la proteina principale della struttura della pelle.
Nelle donne la parte del tricipite è una delle prime a cedere con l’età, per questo è importante mantenerla costantemente allenata per tonificarla il più possibile.

Un’altra zona dove non è raro trovare lassità cutanea è l’addome. Il cedimento della pelle non è legato necessariamente all’invecchiamento cutaneo, perché anche un forte o troppo rapido dimagrimento può portare alla comparsa di lassità cutanee su braccia, addome e glutei.

Le cause della comparsa di lassità cutanee : la progressiva perdita di collagene

Il cedimento della cute è causato essenzialmente da una progressiva perdita della struttura con funzioni di sostegno sottostante.

L’epidermide è sostenuto dal derma, tessuto con funzioni strutturali e di riempimento. Le proteine che, nel derma, svolgono questa funzione, sono principalmente il collagene, l’elastina e l’acido ialuronico.
Con l’avanzare dell’età, si assiste ad un progressiva perdita di collagene perché l’organismo ne produce in quantità minore, e il vecchio collagene non riesce ad essere efficacemente sostituito dal nuovo.

Lo stesso problema coinvolge anche l’acido ialuronico, proteina con funzioni di riempimento e idratazione, perché in grado di legare moltissime molecole di acqua. Se diminuisce la concentrazione di acido ialuronico, la pelle appare più “svuotata”, e la lassità cutanea accentuata.

La progressiva diminuzione di collagene ed acido ialuronico porta ad un calo della funzione di sostegno del derma, e al conseguente cedimento dell’epidermide. La pelle perde la sua tonicità e la sua compattezza, cade verso il basso e si crea una lassità cutanea, inestetismo difficile da eliminare.

La formazione delle lassità cutanee va innanzitutto prevenuta. Il metodo migliore è l’allenamento: esercizi mirati a tonificare braccia, addome e glutei, fa sì che il tessuto rimanga tonico e compatto. La pelle può comunque cedere, ma in presenza di un muscolo tonico la lassità appare molto meno evidente.

Ad oggi sono disponibili dei trattamenti, anche minimamente invasivi, per correggere le lassità cutanee.
In questi casi un intervento precoce può evitare il classico quadro del braccio a tendina che tanto non piace alle signore. Soprattutto nella prima fase questo inestetismo può essere corretto molto facilmente senza dover poi ricorrere a metodi più invasivi (chirurgia).

Lassità cutanee di braccia e addome: i trattamenti

L’unico trattamento che un tempo era consigliato per eliminare le lassità di braccia e addome una volta formate era quello chirurgico. Un lifting, ma comunque un trattamento invasivo che richiedere un periodo di convalescenza.
Oggi sono stati messi a punto altri protocolli di trattamento meno invasivi ma comunque efficaci, e che danno inoltre risultati più naturali che vanno progressivamente migliorando nei mesi successivi alla seduta.

Ultherapy® è un trattamento di medicina estetica altamente innovativo: il primo ed unico lifting non chirurgico, approvato dall’FDA.
Utilizza ultrasuoni microfocalizzati intensi sotto guida ecografica, la quale permette allo specialista di trattare le aree di interesse con la massima precisione, e senza interferire o creare danni nelle zone circostanti.
Il calore degli ultrasuoni stimola le cellule del derma a produrre nuove fibre collagene, che andranno a riformare un’efficace struttura di sostegno dell’epidermide, ricompattando il tessuto ed eliminando, o comunque attenuando di molto, le lassità cutanee.

Ultherapy®: come funziona e dove eseguire il trattamento

Ultherapy® nasce come trattamento viso, ma i Medici Certificati continuano a studiare e hanno già messo a punto nuovi protocolli, anche combinati, per trattare le zone del corpo.
I primi protocolli messi a punto sono per il trattamento delle lassità delle braccia e dell’addome migliorandone l’aspetto. Anche il gluteo, dove non ci siano diverse indicazioni chirurgiche, è una zona indicata per il trattamento.

A seconda dei casi, la seduta può variare dai 30 ai 90 minuti. La stimolazione del collagene indotta da Ultherapy® e la possibilità di visualizzare il tessuto in tempo reale con ecografia, permette di selezionare accuratamente il paziente, ottimizzando efficacia e risultato del trattamento.
Il trattamento, in quanto protocollo ecoguidato approvato dall’FDA americana, è sicuro per il paziente e dà risultati certificati.

Il processo di neocollagenasi stimolato, va a ristabilire il corretto equilibrio tra vecchie e nuove fibre collagene a favore di queste ultime, e il risultato è un lifting naturale, graduale e duraturo.
Ultherapy® può essere eseguito solo da Medici Certificati.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *